Ingredienti (per una persona)

– n°∞ progetti, idee & pensieri

– n° 1 background artistico-culturale

– passione per lavoro di ricerca q.b.

– doti di manualità q.b.

– predisposizione al lavoro per obiettivi q.b.

– n°1 scatola di cartone

Preparazione

Prendi una scatola. Partiamo da una misura media, giusto per non strafare. La migliore rimane quella venduta in kit di assemblaggio: ripiegata e provvista di terribili chiodini “plasticosi”, nella tipica fantasia kitsch. Questo, a suo modo, è un piccolo impegno di ricerca sul campo, a cui uniremo l’impiego di manualità, dote innata o tranquillamente acquisibile, e la predisposizione a lavorare per obiettivi (istruzioni di montaggio). Abbina il tutto ad un collegamento artistico-culturale che ti salta alla mente, una volta presa confidenza con l’attività, quasi a giustificare il fatto che stai percorrendo una nuova strada, ma già tracciata in qualche modo:

Foglietti, pensieri, schizzi, suggerimenti e frasi spesso non-sensical compongono il mosaicato corredo della cosiddetta “Scatola verde”, un contenitore replicato in 300 esemplari che raggruma una serie di annotazioni elaborate tra il 1910 e il 1915 come spunti per quella che viene considerata l’opera principale di Duchamp, “Il grande vetro”.

Vuota d’istinto progetti, idee e pensieri sparsi un po’ dovunque all’interno del contenitore ottenuto e richiudi velocemente il coperchio, nel subbuglio generale.

Questo è sAmplebox.

Questo è un concept.

Ricorda: hai inserito una mistura di informazioni progettuali grezze e raffinate, che a loro volta andranno ordinate, elaborate e coerentemente portate a termine, in tale sede, senza limiti spazio-temporali.

Questo è un concept al quadrato: concept2.

Annunci